4 LINGUE, 1 NAZIONE


Si concluderà martedì prossimo la mia esperienza presso l’UFE.
Tra “Gruessech”, “Buongiorno” et “Pareillement”, sei mesi sono volati.

Questa esperienza come praticante a sostegno della Sezione Diritto dell’elettricità, del trasporto in condotta e delle acque mi ha insegnato molto, non solo in materia legale, ma anche rispetto al mio popolo.

Perché, se il popolo è comunamente definito come collettività relativamente omogenea di uomini accomunati da lingua, cultura, origini, tradizioni (indipendentemente dal fatto che vivano in uno stesso e unico stato[i], il nostro, fa eccezione.

Presso l’UFE, ai “Morgen” c’è chi risponde “Bonjour” e chi “Buongiorno”. Quindi, malgrado collaboriamo tutti fianco a fianco per lo stesso popolo – il nostro popolo – le nostre culture – come anche le nostre tradizioni – non sono propriamente definibili comuni.

Personalmente, ho avuto la fortuna di lavorare a stretto contatto con il Servizio – Procedura di approvazioni dei piani e dei piani settoriali – che l’anno scorso è stato premiato come il team più plurilingue del nostro dipartimento, il DATEC.

E così, non solo per i corridoi, ma ogni volta che ho una domanda, che discuto un progetto, che consulto un modello, mi ritrovo confrontata con le altre tre lingue nazionali, ai sensi dell’art. 4 della Costituzione federale.

Se è prassi del Tribunale federale che gli articoli di legge vanno innanzitutto interpretati secondo la loro lettera – e questo dando a tutte le lingue ufficiali lo sesso valore – è sicuro che presso l’amministrazione federale è altrettanto importante essere capace di interpretare ogni espressione in una lingua che non è la propria.

Una lingua, infatti, non è solo un mezzo di comunicazione ma è anche la manifestazione del proprio vissuto, della propria cultura, come anche delle proprio origini e tradizioni.

Cosi, in una nazione divisa in quattro, da lingua, cultura e tradizioni, presso l’amministrazione federale, le nostre quattro lingue nazionali non si scontrano, ma si incontrano.

Sibel Süglün, Praticante Diritto dell’elettricità, del trasporto in condotta e delle acque

[i] http://dizionari.corriere.it/dizionario_italiano/P/popolo.shtml.